terrenere-etna-bianco

Etna Bianco DOC

€23.00

 

PRODUTTORETenuta delle Terre Nere

CLASSIFICAZIONE: D.O.C. Etna Bianco

VITIGNO:  60% Carricante, 25% Catarratto, 10% Grecanico, 5% Minnella

ZONA DI PRODUZIONE: Comuni di Castiglione di Sicilia, Randazzo, Biancavilla e Milo.

 

La prima volta che  questo vino è stato prodotto risale al  2005. In pratica si volevano rimuovere le uve bianche che, nelle vecchie vigne, era usanza piantare in piccole quantità frammiste alle rosse, per fare l’ Etna Rosso da solo Nerello. Le uve bianche erano un coacervo di vitigni autoctoni: Carricante, Catarratto, Inzolia, Grecanico e Minnella. E dall'assemblaggio di queste uve, con prevalenza di Carricante, è nato  Etna Bianco. Ed è tuttora così. Tutto da vigne vecchie. E in qualche modo funziona. Un vino perfetto, delizioso. Con la spontanea grazia di una ballerina, non perde mai la sua luminosità e il suo passo.

Quantità:

Categorie: , .

Informazioni aggiuntive

Peso 1.20 kg

Classificazione: Etna Bianco D.O.C.
Vitigno: 60% Carricante, 25% Catarratto, 10% Grecanico, 5% Minnella.
Zona di produzione: comuni di Castiglione di Sicilia, Randazzo, Biancavilla e Milo.
Prima annata: 2005.
Tipo di terreno: vulcanici, misti da svariate vigne.
Resa: 6-7 tons/ha.
Esposizione: versante nord dell’Etna, da 600 a 900 metri s.l.m.
Età media delle viti: dai 5 ai 15 anni.
Allevamento: alberello a spalliera.
Periodo di vendemmia: prima decade di Ottobre.
Vinificazione: vinificazione in bianco con pressatura soffice, decantazione statica a freddo, fermentazione alcolica in acciaio a temperatura controllata (13-15° C).
Affinamento: imbottigliato quando pronto.
Produzione annuale: 40.000 bottiglie.
Gradazione alcolica: 12,50 %.
Temperatura di servizio: 8 - 10° C.

La proprietà è ubicata sulle pendici nord dell’Etna, entro la fascia collinare che si estende tra Solicchiata e Randazzo, storicamente di tutto il territorio Etneo la zona di elezione per i grandi vini rossi. La tenuta è composta da oltre 30 ettari frammentati in 10 appezzamenti in quattro contrade, con una superficie totale vitata di circa 27 ettari. Superficie che futuro prossimo contiamo di ampliare fino a 30-32 ettari. Eccezione fatta per circa 6 ettari recentemente impiantati, i restanti hanno tra i 50 e i 100 anni. Meno di un ettaro ha superato i 130-140 anni, sopravvivendo alla fillossera, ed è, dunque, franco di piede. I terreni degli appezzamenti sono di natura diversa e lo stesso è vero delle loro altitudini, che variano dai 600 ai 1,000 metri s.l.m.

Colore: giallo paglierino carico.
Olfatto: spiccatamente floreale di fiori bianchi e tiglio.
Palato: fresco e sapido, con una spiccata nota minerale.
Abbinamenti gastronomici: antipasti, primi e secondi di pesce.