carusu-vino-etna-rosso-terrazze-dell-etna

Carusu Etna Rosso DOC 2013

€21.50

 

PRODUTTORE: Terrazze dell’Etna


  CLASSIFICAZIONE: Etna Rosso

  VITIGNO: Nerello mascalese 90%, Nerello Cappuccio 10%

  ZONA DI PRODUZIONE: Etna

Etna rosso doc dal colore rosso intenso. Naso elegante e speziato, con importanti note di lacca perfettametne amalgamate con i frutti rossi maturi e la speziatura.

Quantità:

Categorie: , .

Informazioni aggiuntive

Peso 1.20 kg

L’azienda mira alla valorizzazione del vitigno autoctono etneo “Nerello Mascalese” vite a bacca nera. Dal Nerello nascono tutti i vini dell’azienda sia i rossi Cirneco, Carusu, Cratere che il bianco Ciuri che proviene dall’innovativa vinificazione in bianco del Nerello Mascalese. Fanno eccezione gli spumanti che, come nella migliore tradizione della Champagne francese, provengono da Pinot Nero e Chardonnay: le origini della spumantizzaizone sull’Etna risalgono agli inizi dell”800 quando lo spumante prodotto si chiamava “Champagne Etna”.

Nome: Carusu
Denominazione: Rosso Etna DOC
Vitigni: 80% Nerello Mascalese e 20% Nerello Cappuccio
Zona di produzione: Comune di Randazzo (CT) versante nord ovest dell’Etna
Altitude: 650-850 metri s.l.m.
Terreni: Vulcano-lavici
Clima: fresco e ventilato con notevole escursione termica tra il dì e la notte
Densità di impianto: 6,000 piante per ettaro
Produzione per pianta: 3 kg/pianta
Sistema di allevamento: Misto alberello/spalliera
Età vigne: 10-30 anni
Periodo di vendemmia: Ottobre
Vinificazione: Macerazioni lunghe e controllate
Invecchiamento: 6 mesi in legno e almeno 12 mesi in bottiglia

Esame Visivo: Colore rosso rubino intenso con riflessi granati
Esame Olfattivo: Naso elegante e speziato, con importanti note di lacca perfettametne amalgamate con i frutti rossi maturi e la speziatura
Esame Gustativo: In bocca è subito pronto e confidente, i tannini, sempre importanti, sono rotondi e gentili con un finale leggermente etereo
Sensazioni Finali: Vino elegante, perfetto ritratto del territorio in cui viene prodotto
Abbinamenti: Ottimo con carni rosse o bianche ben condite. Si accosta perfettamente a formaggi di media stagionatura, pesce di roccia, zuppa e tonno

La tenuta Terrazze dell’Etna si stende dai 650 mt fino ai 950 mt all’interno del Parco Naturale dell’Etna. Piccoli appezzamenti di terreno in gran parte abbandonati e già vitati sono stati recuperati fino a formare l’anfiteatro di terrazze su cui sono coltivati i vigneti.
Oggi la proprietà è caratterizzata dalle terrazze e palmenti che si alternano all’avvolgente abbraccio delle vigne e a boschi di querce e castagni. I muretti a secco disegnano la terra dove il Nerello Mascalese, storico vitigno etneo, lo Chardonnay e il Pinot Nero si nutrono della forza del terreno dell’Etna, simbolo della Sicilia nel mondo.
Il progetto nasce con la guida dell’enologo Riccardo Cotarella con un obiettivo molto chiaro: ottenere, con i 36 ettari di proprietà, il massimo della qualità nel rispetto di questa terra. Ricercatezza ed eccellenza in tutte le fasi della filiera produttiva sono carattere distintivo di Terrazze dell’Etna: l’antica manualità nella raccolta dei grappoli viene coniugata con le più moderne tecnologie per realizzare vini dalla forte personalità.